Allattare al seno avendo una comunità amica vicina.

di Gaia Bonacina

“E quando tu desideri qualcosa,tutto l’universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio. “ (P.Coehlo)

Ho capito il motivo quando sono diventata mamma per la prima volta, nel 2008, vivendo in prima persona le emozioni e le difficoltà dovute alla mia situazione e all'ambiente che mi circondava. Con grande impegno e mia convinzione siamo riusciti ad avviare l'allattamento e quel piccolo essere urlante che avevo generato è cresciuto. Scrivo “siamo” perché senza il supporto della mia famiglia (marito, nonna, cugine e zie) e del consultorio ASL di Bergamo non so se ci sarei riuscita, e poi il protagonista principale era il mio piccolo bimbo che mi ha reso una mamma orgogliosa e desiderosa di condividere la mia esperienza e la mia conoscenza.

Ma come?

Certo, sono nutrizionista, in teoria ho studiato proprio come consigliare le persone a nutrirsi nel modo migliore e più idoneo alle loro necessità, ma in realtà ho lavorato molto in ambito di ricerca, un po' chiusa nel mio laboratorio.

Ma che senso può avere una conoscenza approfondita se non viene condivisa?

Sono diventata mamma ancora due volte e se sei mamma è difficile trovare lavoro e allora te lo inventi un po' anche gratis. Ho colto l'occasione di EXPO 2015 e ho proposto degli incontri laboratoriali per famiglie e bambini nelle scuole dei miei figli. Sono piccole gocce nel mare ma continuo a proporre queste esperienze (in)formative sul tema alimentazione e nutrizione. Ho frequentato lo spazio allattamento dell'(ex)ASL di Bergamo e cercato di supportare le neomamme che ho conosciuto e segretamente ho sempre accarezzato l'idea di diventare consulente in allattamento.

Trovare le risorse e il tempo per farlo è stato un problema che sembrava insormontabile, ma quando ad agosto 2016 sono venuta a conoscenza del corso per “mamme peer counsellor in allattamento materno” organizzato dall'ATS di Bergamo unitamente ad UNICEF, quasi non ci credevo. Mi sono subito iscritta ed eccomi qui, alla cerimonia di riconoscimento di «Comunità Amica dei Bambini per l’Allattamento Materno» da parte di UNICEF all'ATS di Bergamo. Tra poche settimane sarò anche io una mamma peer, a breve completerò il percorso formativo serio e approfondito con il tirocinio pratico presso il consultorio di Bergamo accreditato.

Ma cosa vuol dire «Comunità Amica dei Bambini per l’Allattamento Materno» e perchè è così importante?

Le autorità intervenute il 16 maggio hanno spiegato a grandi linee l'importanza e il significato di questo evento, parte del grande programma UNICEF “Insieme per l'allattamento”. Si tratta di un cambiamento radicale nell'ottica di adeguarsi alle linee guida OMS con obiettivi in risparmio economico da parte del Sistema Sanitario Nazionale unito al guadagno in salute di mamme e bambini.

L'allattamento, oltre ad essere uno dei primi gesti che crea un legame tra la mamma e il suo bambino, fa bene alla salute di entrambi; infatti, UNICEF e OMS, nel documento nominato "Strategia globale per l'alimentazione dei neonati e dei bambini", raccomandano che i bambini dovrebbero essere allattati in maniera esclusiva al seno fino al compimento del 6° mese di vita e il latte materno dovrebbe proseguire anche dopo l’introduzione dell’alimentazione complementare, almeno fino a due anni di vita, e comunque finché madre e bambino lo desiderino.

Affinché ciò avvenga bisogna creare un ambiente consapevole e favorevole, una rete di sostegno per le mamme, spesso lasciate nella solitudine che caratterizza la nostra società attuale, anzi per tutte le famiglie con bambini.

Una rete che sia accogliente, consapevole ed elastica, che comprenda i professionisti a cui le famiglie si rivolgono: ginecologi, ostetriche, pediatri e anche datori di lavoro. Ma che anche l'ambiente che frequentiamo, a partire dalle passeggiate, possa accogliere luoghi come i baby pit stop UNICEF rassicurare una neomamma alle prime armi, magari anche un pò impacciata, a potersi appoggiare anche solo per cambiare in tutta tranquillità il proprio bambino. 

La strada da percorrere per cucire questa rete è ancora lunga, ma abbiamo iniziato e sono fiera di poter contribuire con ago e filo per la mia piccola parte.

 

 

 

Tags: mamma,, allattamento

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

T-shirt Mamma occhi a cuore

  • T-shirt Fall in chocolat

    Illustrazione di Sara Bassanelli Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Read More
  • T-shirt: Sei una brava mamma

    Frase di Lucia 3 anni Grafica di Mara Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi
    Read More
  • T-shirt Aggiustando cuori e...#potachemuro!

    Questa maglietta ha ben due storie che vi voglio raccontare. Una bislacca per ridere un pò e l'altra racconta il
    Read More
  • All
  • Amici A Quattro Zampe,
  • Favole,
  • Illustrazioni,

SEGUIMI SU INSTAGRAM  


Qui, impieghiamo i cookies per semplificare il tuo uso di questo sito.