Un po' di sano egoismo... ogni tanto fa bene alla salute.

 

"Una rosa rossa non è egoista perché vuole essere una rosa rossa. Sarebbe orribilmente egoista se volesse che i fiori del giardino fossero tutti rossi e tutti rose".

Oscar Wilde

Sano egoismo inteso come capacità amarsi, volersi bene, pensarsi, cercare la propria vera identità, poter stare concentrati per un attimo sul proprio cuore, sui propri bellissimi e profumatissimi petali rossi.

Il cuore è al centro, noi viviamo grazie al nostro cuore, senza cuore non c'è vita. Il cuore ispira l'arte, la musica, i tatuaggi, le favole, i prodotti commerciali, la letteratura, i goldoni di tiger e oggi addirittura ispira intere campagne pubblicitarie come quella di quest'anno a Bergamo.

 immagine tratta da L'eco di Bergamo

Cuori luccicanti, giganti appesi in città diventano il simbolo di amore, di abbracci. Si sono inventati l'#abbracciodiNatale con tanto di piedistallo rosso sul quale una volta saliti parte la musica e si illumina la via.

Wella quanto amore gira per Bergamo sotto Natale!

La Ceo di Ikea Italia all'evento di Elle.it "Il valore delle donne" stringe un cuscino a forma di cuore non una libreria Billy.

Il cuore ama e odia, batte forte, batte all'impazzata per i nostri figli, a volte si spezza per un amore finito o per un amore non corrisposto. Il nostro cuore lo sappiamo far funzionare molto bene soprattutto, a Natale, quando si risveglia in noi il nostro animo buono per gli altri.

Ma quando si tratta del nostro cuore?

Beh lì la questione cambia, si complica decisamente. Magari iniziamo a prendercene cura, l'emozione ci avvolge come un caldo maglione di lana, ma poi all'improvviso ... pouf,  lo facciamo volare via.

Però abbiamo uno stramaledetto bisogno di parlare di cuori, di circondarci di cuori, abbiamo bisogno di avere occhi a cuore che ci guardano e di guardare noi stessi e gli altri con occhi innamorati.

Qualche anno fa mia figlia mi disse che ero una mammaocchiacuore. Io non lo sapevo ancora, ma lei in quel momento mi stava facendo un regalo gigantesco. Mi stava restituendo tutto l'amore che le avevo dato fino ad allora ma mi stava anche dicendo che che se ero capace di guardare lei con gli occhi a forma di cuore forse, potevo imparare a guardare anche me stessa con gli occhi a cuore.

Amarsi non è ritagliarsi faticosamente 1 ora dal parrucchiere o la palestra, sì certo anche quello conta ci mancherebbe, ma quello che intendo per amarsi è andare a scavare nel buio, andare a toccare quella parte di noi sconosciuta.

Marcelle Spira (psicoanalista allieva di Melanie Klein) in un'intervista diceva:

"Il gesto più primitivo che sia, accettare lo sconosciuto e a partire da lì incontrare il piacere della scoperta; la madre ha un piacere a scoprire a capire quello che il bambino fa e a conservare la straordinaria qualità dell’infanzia che è la curiosità, la immaginazione. Per me questo è essenziale".

Anche il Papa nel discorso sulla felicità per il suo compleanno ne parla:

"Essere felici è riconoscere che vale la pena vivere la vita, nonostante tutte le sfide, incomprensioni e periodi di crisi.Essere felici non è una fatalità del destino, ma una conquista per coloro che sono in grado viaggiare dentro il proprio essere.
Essere felici è smettere di sentirsi vittima dei problemi e diventare attore della propria storia.È attraversare deserti fuori di sé, ma essere in grado di trovare un'oasi nei recessi della nostra anima.
È ringraziare Dio ogni mattina per il miracolo della vita.

Essere felici non è avere paura dei propri sentimenti.
È saper parlare di sé".

Sì sì belle parole, ma è più facile a dirsi che a farsi!

Sì perchè quando ti fermi e scendi nel buio del tuo cuore, cazzo un pò di paura la si sente! Ansia, inquietudine, torbido, emozioni incontrollate, cuore che batte all'impazzata e quindi, no no alt, sta roba qui è troppo per me, torno in superficie e mi compro un bel cuscino a forma di cuore così ogni tanto me lo stringo forte al petto. Terapeutico sicuramente ma poi....

Lo so ragazzi, vi capisco perchè è da 43 anni suonati che sono in questa situazione. Corro a stringere i cuori degli altri ma mi sono scordata il mio o meglio ne avevo un pò timore.

Chiaro è che io non ho la ricetta, la sto cercando.

E tu come stai? Hai trovato la tua?. Fino a che punto sei curiosa di te stessa/o?

Fino a che punto hai voglia di andare a curiosare in quell'angolino buio del tuo cuore alla scoperta della parte più creativa di te stessa/o?

t-shirt #potachemuro Mammaocchiacuore

 

To be continued.... perchè ne parleremo, ancora ancora e ancora. Il nostro cuore è roba seria e merita attenzione wink

 

Ti potrebbero interessare anche:

Ti adoro, t'adoro... Thadora! Storia di come nasce un progetto.

Basta dirsi di No! #oggiciprovo!

 

 

 

Tags: mammaocchiacuore, mamma,, donna,, tshirt, unaquestionediluce, identità, oggirovo

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

T-shirt Mamma occhi a cuore

  • T-shirt Fall in chocolat

    Illustrazione di Sara Bassanelli Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Read More
  • T-shirt: Sei una brava mamma

    Frase di Lucia 3 anni Grafica di Mara Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi
    Read More
  • T-shirt Aggiustando cuori e...#potachemuro!

    Questa maglietta ha ben due storie che vi voglio raccontare. Una bislacca per ridere un pò e l'altra racconta il
    Read More
  • All
  • Amici A Quattro Zampe,
  • Favole,
  • Illustrazioni,

SEGUIMI SU INSTAGRAM  


Qui, impieghiamo i cookies per semplificare il tuo uso di questo sito.