Uno strumento musicale per crescere.

I giorni scorsi ho portato mia figlia alla prova di musica per l'ammissione alla scuola media musicale.

Mentre aspettavamo il suo turno, abbiamo assistito alle prove dei ragazzi che già la frequentano.

Che dire... una meravigliosa emozione. Questi ragazzini sapevano intonare note emozionanti. Io avevo la pelle d'oca.

Imparare uno strumento è decisamente faticoso, E' così e basta. Per quanto uno sia portato musicalmente resta comunque un impegno per i bambini.

Lei ha iniziato a 6 anni e tutt'oggi lo suona ma non con quella disciplina ferrea che imporrebbe lo studio di uno strumento.

Mi rendo conto che dopo tutto questo tempo la musica che ne esce non è così fluida, non sempre c’è armonia nelle note, Quel classico gracidare delle corde, ecco ce l’abbiamo tutto.

Personalmente poco mi importa perché, comunque, nonostante le sue imperfezioni, lei continua a suonare.

Varie volte la maestra mi ha consigliato di farla studiare di più, perché è portata, perché si sente che sente la musica e scusate il giro di parole.

Ma io mi metto anche nei suoi panni, tutto il dì a scuola, verifiche , interrogazioni, star seduti tante ore, concentrazione, emozioni, richieste e….

E lei esce da scuola alle 16 e alle 16.30 violino. Ora, io vi dico che la ammiro, perché io sarei cotta, io non ce la farei a dare ancora per un ora. Un ora di concentrazione e di attenzione … ancora.

Quello che per me conta veramente è il percorso che lei ha fatto.

In prima era quasi impossibile tenerla concentrata anche per pochi minuti. Via via ha appreso la concentrazione sullo strumento. Sicuramente siamo ancora lontani dal dire "evvai un' ora piena solo a suonare!". Credo che il percorso sia tanto importante quanto il risultato, anzi nel nostro caso il risultato è in secondo piano.

La cosa più bella in assoluto che è successa qualche settimana fa, è stata, che mentre suonava, si è emozionata. Suonare il violino l’ha commossa. E allora, al diavolo le note stonate quello che conta è l’emozione.

Poi nella vita ne farà quello che vorrà della musica, ma sarà sicuramente una compagna per sempre.

Guardandola suonare, osservando la facilità con cui lei apprendeva le note, mi ha insegnato imparare a suonare uno strumento non è per pochi eletti. Leggere le note è come imparare a leggere un nuovo alfabeto.

Una complessità che sparisce di fronte all‘istinto bambino.

E’ così è iniziata anche la mia avventura al pianoforte. A 40 ho iniziato a suonare.

La seconda figlia ha scelto il pianoforte. Meglio differenziarsi, non entrare in concorrenza troppo diretta, inoltre lei sentiva di più il piano.

Viola,un altro carattere, un altro modo di approcciarsi alla vita. Dapprima incerta, titubante, timida anche nel toccare i tasti.

Poi sotto i miei occhi, si compie una piccola trasformazione. Diventa più sicura, fiduciosa che anche lei è capace,  anche lei è brava.

A volte è capitato che si sedessero vicine a suonare un piccolo motivetto.

 {youtube}https://www.youtube.com/watch?v=OjAUJoEEM18{/youtube}

Ma la vera magia è successa un giorno.

Sofia si stava esercitando quando le viene in mente di farmi sentire una canzone :”Brilla stella”.

Nell’ascoltarla mi ricordo che anche Viola l’aveva studiata al piano.

Propongo un duetto. Entrambe con mia sorpresa, accettano.

Si ascoltano, prima suona una e poi suona l’altra.

Infine l’unione, violino e pianoforte per la prima volta istintivamente sorelle insieme.

Voi non potete immaginare quanto ho pianto appena hanno smesso di suonare. E’ stato un momento, un istante brevissimo ma di totale armonia.

                "Ogni volta che si suona, in un ensemble da camera o in un’orchestra, si devono fare nello stesso tempo due cose molto importanti. Una è esprimersi-altrimenti non si sta contribuendo all’esperienza musicale-l’altra è ascoltare gli altri musicisti, il che è indispensabile per fare musica...non basta eseguire benissimo la propria parte; se non si ascolta, il proprio suono può diventare così forte da coprire le altre parti, o così sommesso da non essere più udibile”.

                                                                                                         Daniel Barenboim

Musicalmente non perfetto, ma loro in quel momento erano lì insieme, dialogavano con la musica, nessuna prevaricava sull'altra.

Ma pensate com'è potente la musica e soprattutto il suonare insieme. Senza parole si dialoga. Non è un grande apprendimento? Perché si sa che le sorelle si amano, poi si odiano poi si riamano e via così. Una lunga ricerca di equilibrio nel quale far convivere una moltitudine di sentimenti odio, amore, gelosia, invidia, rancore, felicità, sorellanza.

Ma quell’attimo, quel piccolo e fuggevole momento beh è stato intenso. Si sono ascoltate, si sono aspettate, si sono rispettate, si sono amate, ognuna con la propria musica, ognuna con la propria unicità.

Eccole qui:

{youtube}https://www.youtube.com/watch?v=5VyrtFwYTXw{/youtube}

E se le sorellone suonano, la piccola di casa imita e si esercita. Avete visto che meraviglia le sue pause? Lei ha una musica nella sua testa, la sta cercando di tradurre sulla tastiera. 

{youtube}https://www.youtube.com/watch?v=7LQ3Sni0i5w{/youtube}

Tags: musica,, musicaascuola,, sorelle,, violino,, pianoforte,, strumentimusicale,

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

T-shirt Mamma occhi a cuore

  • T-shirt Fall in chocolat

    Illustrazione di Sara Bassanelli Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Read More
  • T-shirt: Sei una brava mamma

    Frase di Lucia 3 anni Grafica di Mara Continua a leggere la storia e se vuoi ordinare la maglietta scrivi
    Read More
  • T-shirt Aggiustando cuori e...#potachemuro!

    Questa maglietta ha ben due storie che vi voglio raccontare. Una bislacca per ridere un pò e l'altra racconta il
    Read More
  • All
  • Amici A Quattro Zampe,
  • Favole,
  • Illustrazioni,

SEGUIMI SU INSTAGRAM  


Qui, impieghiamo i cookies per semplificare il tuo uso di questo sito.